Aṅguttara Nikāya

Pañha Sutta

4.42. Domande

Ci sono questi quattro modi di rispondere alle domande. Quali quattro? Ci sono domande alle quali bisognerebbe rispondere categoricamente [dirittamente sì, no, questo, quello]. Ci sono domande con le quali bisognerebbe dare risposte analitiche (qualificate) o risposte [definite o ridefinite nei termini]. Ci sono domande alle quali bisognerebbe rispondere con una controdomanda. Ci sono domande che dovrebbero essere messe da parte. Questi sono i quattro modi di rispondere a domande.”

Primo, la risposta categorica,
poi, la qualificata,
terzo, la controdomanda,
e quarto, quella da essere accantonata.

Ogni monaco che sa,
in linea col Dhamma,
si dice che sia specializzato,
nei quattro tipi di domande:
duro da superare, duro da colpire,
profondo, duro da sconfiggere.

Lui sa ciò che vale la pena
e ciò che non lo è,
abile,
rifiuta l’indegno,
prende il meritevole.

Lui è chiamato uno che ha penetrato
a ciò che vale la pena, prudente, saggio.