Aṅguttara Nikāya

Sutavan Sutta

9.7. A Sutavan

Così ho sentito. Una volta il Beato soggiornava a Rajagaha, sul Picco dell’Avvoltoio. Allora Sutavan l’asceta errante si recò dal Beato e, appena giunto, scambiò dei saluti cortesi con lui. Dopo uno scambio di saluti amichevoli e cortesi, si sedette ad un lato, disse al Beato: “Un giorno quando soggiornavo qui a Rajagaha, a Giribbaja, ho sentito della presenza del Beato: ‘Sutavan, un monaco arahant i cui influssi impuri mentali sono finiti, che è giunto all’adempimento, fatto il compito, abbandonato il fardello, raggiunto la vera meta, totalmente distrutto la catena delle rinascite e si è liberato attraverso la retta conoscenza, non può trasgredire questi cinque principi. È impossibile per un monaco, i cui influssi impuri mentali sono finiti: uccidere, rubare, avere rapporti sessuali, mentire, abbandonarsi ai piaceri dei sensi come faceva prima, quando era un capofamiglia.’ Ha parlato così il Beato? Ho capito esattamente?”

“Sì, Sutavan, così ho parlato ed hai perfettamente capito. Perciò ti ripeto che un monaco arahant i cui influssi impuri mentali sono finiti, …

“[1] E’ impossibile per un monaco i cui influssi impuri mentali sono finiti uccidere intenzionalmente un essere vivente.

[2] E’ impossibile per un monaco i cui influssi impuri mentali sono finiti prendere ciò che non è dato. [3] E’ impossibile per un monaco i cui influssi impuri mentali sono finiti avere rapporti sessuali.

[4] E’ impossibile per un monaco i cui influssi impuri mentali sono finiti dire una bugia consapevole.

[5] E’ impossibile per un monaco i cui influssi impuri mentali sono finiti godere dei piaceri sensuali come faceva prima, quando era un capofamiglia.

[6] E’ impossibile per un monaco i cui influssi impuri mentali sono finiti seguire una deviazione basata sul desiderio.

[7] E’ impossibile per un monaco i cui influssi impuri mentali sono finiti seguire una deviazione basata sull’avversione.

[8] E’ impossibile per un monaco i cui influssi impuri mentali sono finiti seguire una deviazione basata sulla paura.

[9] E’ impossibile per un monaco i cui influssi impuri mentali sono finiti seguire una deviazione basata sull’illusione.

“Perciò un monaco arahant i cui influssi impuri mentali sono finiti … non può trasgredire questi nove principi.”