Itivuttaka

La Sezione Dei Singoli

19.

Questo è stato detto dal Beato, è stato detto dall’Arahant, e così ho sentito: “Una cosa, quando nasce nel mondo, nasce per il beneficio di molti, per la felicità di molti, per il beneficio e la felicità di molti esseri, sia uomini che deva. Quale cosa? La concordia nel Sangha. Quando il Sangha è in concordia, non vi sono discussioni, insulti, litigi, espulsioni. Quindi coloro con poca fede [nell’insegnamento] acquistano molta più fede, mentre coloro che già hanno fede ne acquistano ancora.”

La felicità è la concordia nel Sangha.
Colui che sostiene la concordia—
godendo della concordia,
giudizioso—
non ha perso la possibilità di liberarsi dalle catene.
Avendo portato la concordia nel Sangha,
gioirà per un eone
in paradiso.