Itivuttaka

La Sezione Delle Coppie

44.

Questo è stato detto dal Beato, è stato detto dall’Arahant, e così ho sentito: “Monaci, vi sono queste due proprietà del Nibbana. Quali due? La proprietà del Nibbana con nutrimento residuo, la proprietà del Nibbana senza nutrimento residuo.

E qual è la proprietà del Nibbana con nutrimento residuo ? In questo caso un monaco è un arahant i cui influssi impuri sono distrutti, che ha raggiunto il compimento, raggiunto lo scopo, deposto il fardello, raggiunto la meta suprema, distrutto il vincolo del divenire, ed è libero attraverso la perfetta conoscenza. Però le sue cinque facoltà dei sensi rimangono ancora intatte, e sperimenta ciò che è piacevole e ciò che doloroso, sensibile al piacere e al dolore. La fine del desiderio, dell’odio e dell’ignoranza, è chiamata la proprietà del Nibbana con nutrimento residuo.

E qual è la proprietà del Nibbana senza nutrimento residuo ? In questo caso un monaco è un arahant i cui influssi impuri sono distrutti, che ha raggiunto il compimento, raggiunto lo scopo, deposto il fardello, raggiunto la meta suprema, distrutto il vincolo del divenire, ed è libero attraverso la perfetta conoscenza. Per lui, tutto ciò che è sperimentato, essendo senza piacere, si estinguerà durante la sua esistenza. Questa è chiamata la proprietà del Nibbana senza nutrimento residuo.”

Queste due proprietà
del Nibbana,
da colui che ha la chiara visione,
da colui che è Equanime:
una è la proprietà, durante questa vita
con nutrimento residuo
dalla distruzione della brama,
del divenire,
e un’altra è quella senza nutrimento residuo,
dopo questa vita,
in cui tutto il divenire
cessa completamente.
Coloro che conoscono
questo stato incondizionato,
le loro menti liberate
attraverso la distruzione della brama,
del divenire,
essi, ottenendo l’essenza dell’Insegnamento,
godendo di queste distruzioni,
abbandonano ogni divenire:
essi, sono il Tale.