Itivuttaka

La Sezione Delle Coppie

45.

Questo è stato detto dal Beato, è stato detto dall’Arahant, e così ho sentito: “Monaci, vivete godendo il distacco, provando gioia nel distacco, impegnandovi nella pratica della presenza mentale, senza trascurare gli assorbimenti meditativi (jhana), dotati della visione profonda (vipassana), e frequentando luoghi isolati. Vivendo così godendo il distacco, provando gioia nel distacco, impegnandovi nella pratica della presenza mentale, senza trascurare gli assorbimenti meditativi (jhana), dotati della visione profonda (vipassana), e frequentando luoghi isolati, allora vi tocca uno dei due frutti: la perfetta conoscenza in questa vita, o—se ci fosse ancora un residuo di brama—il non ritorno.”

Coloro con calma mentale—
saggi,
consapevoli,
assorti nei jhana—
vedono le cose chiaramente,
non attaccati ai piaceri dei sensi.
Provando gioia nell’attenzione vigile,
in pace,
vedendo il pericolo nella mancanza
della presenza mentale, essi
—incapaci di fallire—
sono vicini al Nibbana.