Itivuttaka

La Sezione Delle Triadi

53.

Questo è stato detto dal Beato, è stato detto dall’Arahant, e così ho sentito: “Vi sono queste tre sensazioni. Una sensazione piacevole, una sensazione dolorosa, una sensazione neutra.

Una sensazione piacevole deve essere considerata come dolorosa. Una sensazione dolorosa deve essere considerata come una freccia. Una sensazione neutra come impermanente. Quando un monaco considera una sensazione piacevole come dolorosa, una sensazione dolorosa come una freccia, e una sensazione neutra come impermanente, allora può essere chiamato nobile, uno che vede rettamente, che ha reciso la brama, distrutto i legami, e che—dalla perfetta distruzione della presunzione—ha posto fine alla sofferenza e al dolore.”

Colui che vede il piacere
come sofferenza,
vede il dolore come una freccia,
vede le sensazioni neutre
come impermanenti:
è un monaco
che vede rettamente.
Da ciò è ritenuto libero già in questa esistenza.
Un maestro della perfetta conoscenza,
pacifico,
è un saggio
senza legami.