Itivuttaka

La Sezione Dei Singoli

8.

Questo è stato detto dal Beato, è stato detto dall’Arahant, e così ho sentito: “Monaci, se non si conosce e non si comprende pienamente l’orgoglio, se la propria mente non è stata purificata dal suo desiderio, se non lo si abbandona, si è incapaci di porre fine alla sofferenza. Ma se si conosce e si comprende pienamente l’orgoglio, se la propria mente è stata purificata dal suo desiderio, lo ha abbandonato, è capace di porre fine alla sofferenza.”

L’umanità è
dominata dall’orgoglio
incatenata dall’orgoglio
prova diletto nell’esistenza.
Non comprendendo l’orgoglio,
gli esseri umani rinascono di nuovo.
Ma coloro che, abbandonando l’orgoglio,
sono, tramite la sua distruzione, liberati,
vincendo il vincolo dell’orgoglio,
abbandonano
ogni legame.