Itivuttaka

La Sezione Delle Triadi

88.

Questo è stato detto dal Beato, è stato detto dall’Arahant, e così ho sentito: “Vi sono questi tre tipi di impurità interne, che sono nemici interni, rivali interni, assassini interni, avversari interni. Quali tre? La cupidigia come impurità interna, nemico interno, rivale interno, assassino interno, avversario interno. L’avversione… L’ignoranza come impurità interna, nemico interno, rivale interno, assassino interno, avversario interno. Questi sono i tre tipi di impurità interne, che sono nemici interni, rivali interni, assassini interni, avversari interni.”

La cupidigia causa danno morale e fisico.
La cupidigia sconvolge la mente.
Le persone non comprendono
come un pericolo sorga dall’interno.
Una persona avida,
non conosce il suo beneficio;
quando è avida,
non vede il Dhamma.
Offuscata dalla cupidigia,
egli cade nelle tenebre, cieco.
Ma quando, abbandonando la cupidigia,
non prova interesse
per cose che producono cupidigia,
essa scivola via—
come l’acqua
dalla foglia di loto.
L’avversione causa danno morale e fisico.
L’avversione sconvolge la mente.
Le persone non comprendono
come un pericolo sorga dall’interno.
Una persona piena di avversione,
non conosce il suo beneficio;
quando è piena di avversione,
non vede il Dhamma.
Offuscata dall’avversione,
egli cade nelle tenebre, cieco.
Ma quando, abbandonando l’avversione,
non prova interesse
per cose che producono avversione,
essa scivola via—
come un frutto di palma dal suo ramo.
L’ignoranza causa danno morale e fisico.
L’ignoranza sconvolge la mente.
Le persone non comprendono
come un pericolo sorga dall’interno.
Una persona priva di conoscenza,
non conosce il suo beneficio;
quando è priva di conoscenza,
non vede il Dhamma.
Offuscata dall’ignoranza,
egli cade nelle tenebre, cieco.
Ma quando, abbandonando l’ignoranza,
non prova interesse
per cose che producono ignoranza
egli disperde ogni ignoranza—
come il sorgere del sole, l’oscurità.