Itivuttaka

La Sezione Delle Triadi

94.

Questo è stato detto dal Beato, è stato detto dall’Arahant, e così ho sentito: “Un monaco dovrebbe investigare in un modo che—la sua coscienza sia né esteriormente dissipata e distratta, né interiormente stabilita—egli deve essere, privo di attaccamento, sereno, e senza semi per la futura nascita, vecchiaia, morte o sofferenza.”

Per un monaco che abbia abbandonato
i sette attaccamenti
e reciso la guida:
l’errare di nascita in nascita
è finito,
non vi saranno più
ulteriori rinascite.