Saṃyutta Nikāya

Susamuttha Sutta

1.8. L’oblio delle verità sublimi

[Un deva:]

“Completamente immemori di alcune realtà, ci si allontana dalla retta visione,
chi dorme non penetra la realtà, è tempo di essere svegli.”

[Il Benedetto:]

“Mentalmente presenti in alcune realtà, si ottiene la retta visione,
seguendo il retto sentiero totalmente e profondamente.”