Saṃyutta Nikāya

Mata Sutta

15.14–15.19. Madre

A Savatthi. Là il Benedetto disse: “Da un inizio non costruito deriva la trasmigrazione. Un punto di inizio non è evidente, sebbene esseri impediti dall’ignoranza e incatenati dalla brama trasmigrano e vagano. Un essere che non è stato tua madre in un tempo remoto non è facile da trovare… Un essere che non è stato tuo padre… tuo fratello… tua sorella… tuo figlio… tua figlia in un tempo remoto non è facile da trovare.

“Perché questo? Da un inizio non costruito deriva la trasmigrazione. Un punto di inizio non è evidente, sebbene esseri impediti dall’ignoranza e incatenati dalla brama insistentemente stanno trasmigrando e vagando. Da molto tempo avete sperimentato la sofferenza, il dolore, la perdita, e riempito i cimiteri—abbastanza per essere disincantati con tutte le cose fabbricate, abbastanza per non avere passioni, abbastanza per essere liberati.”