Saṃyutta Nikāya

Nandivasala Sutta

2.28. Nandivasala

Nandivasala il figlio dei deva, stando da parte, recitò questa stanza al Beato:

“Nati dalla polvere, quattro ruote, nove porte
merito e avidità.
Come dobbiamo proseguire, eroe?”

“Tagliate la cinghia dell’egoismo, del desiderio, dell’avidità e del demerito,
sradicate completamente la brama e poi proseguite.”