Sutta Nipāta

Rahula Sutta

2.11. Consigli a Rahula (estratto)

“Rinunciando ai cinque piaceri dei sensi che estasiano ed incantano la mente, avendo lasciato la casa con fede, poni fine alla sofferenza!

“Coltiva buone amicizie e scegli una remota dimora, in solitudine, e con pochi rumori. Sii moderato nel mangiare. Vestiti, cibo elemosinato, mezzi di sussistenza e un tetto,—non avere brama di queste cose; non tornare al mondo. Pratica la moderazione secondo la Disciplina, e controlla le cinque facoltà sensoriali.

“Pratica la presenza mentale del corpo e sviluppa continuamente il distacco. Evita ogni segno di piacere connesso con il desiderio; medita su ciò che è sgradevole, coltiva una mente concentrata e raccolta.

“Medita su ciò che segno non ha e abbandona la tendenza all’orgoglio. Tramite la perfetta comprensione e la distruzione dell’orgoglio vivrai nella suprema pace.”

In questo modo il Beato esortò costantemente il Venerabile Rahula.

—vv. 337–342