Sutta Nipāta

Posala-manava-puccha

5.14. Le domande di Posala

[Posala:]

A colui che rivela il passato
—distaccato,
che ha reciso i suoi dubbi—
che ha superato
ogni realtà,
sono venuto a porre una domanda.
Io chiedo al Sakya della conoscenza
di colui che è privo della percezione delle forme,
che ha abbandonato il corpo,
ogni forma corporea,
che vede, internamente ed esternamente,
che ‘Nulla vi è’:
Come può costui
avere ulteriore conoscenza?

[Il Buddha:]

Il Tathagata, avendo compreso direttamente
tutti gli stadi della coscienza,
conosce per ogni stadio
la liberazione
e i passaggi che là conducono.

Avendo compreso direttamente
l’origine della vacuità
come la catena del piacere,
allora si ottiene chiara conoscenza.
Questa è la perfetta conoscenza—
per il bramano che ha vissuto
per raggiungere il totale compimento.